E quattro... la Svezia ancora sul trono mondiale
Di Roberto Garofalo, in Carambola - Articoli - marzo 2008

Per il quarto anno consecutivo (ndr. articolo dell'edizione 2007), e per l'ottavo nella storia del Campionato Mondiale a squadre per Nazioni, la Svezia conquista il titolo battendo in finale una combattiva Olanda.


Il podio di questo Mondiale a squadre per Nazioni

Le squadre erano in tutto 24, l'Italia era assente e ci rincresce veramente perché con Zanetti numero 1 e un secondo giocatore competitivo, la squadra potrebbe difendersi benissimo ed anche aspirare ad un posto sul podio. Nuovi ingressi per Montenegro e Lussemburgo. Dalle qualificazioni a gironi da tre, escono vincitori Svezia, Olanda, Spagna, Germania, Corea, Francia, Grecia e Vietnam.

Nei quarti la Svezia vince contro il Belgio con fatica: sul due pari, Blomdahl ha la meglio su Leppens vincendo il set in due riprese. La Corea vince con la Francia, grazie a un superlativo Kim. La Spagna soffia la qualificazione alla Germania, che gioca in casa: Garcia vince su Horn e rende inutile la prosecuzione dell'incontro sull'altro tavolo tra Sanchez e Rudolph, ancora sul due pari ma con media a favore del team spagnolo. L'ultimo incontro tra Olanda e Grecia è deciso dalla prestazione eccellente di Dick Jaspers, vittorioso su Kasidokostas per 3-0, con media di 2.142, e un set vinto dall'altro olandese Burgman basta a chiudere il match.

Nelle semifinali la Svezia è contro la Corea: Blomdahl si presenta subito a Kim con una serie di 15 al primo colpo! Il coreano ormai lo conosciamo bene, risponde vincendo i seguenti due set e poi Blomdahl, a sua volta, gli altri due, ma l'altro coreano Choi vince a sua volta per 3-2 su Nilsson. Le due squadre sono a pari punti per differenza set, a questo punto decide la media e la Svezia ha 1.893 e la Corea 1.850, un pizzico di fortuna aiuta la squadra svedese.


Michael Nilsson e Torbjörn Blomdahl, portacolori
svedesi e vincitori del Mondiale a squadre

L'altra semifinale è naturalmente tra l'Olanda e la Spagna: Jaspers vince contro Sanchez i primi due set e poi si arrende allo spagnolo che vince tre set di seguito: 2.344 a Sanchez e 2.000 a Jaspers. Burgman vince contro Garcia per 3 a 1, in un incontro meno spettacolare e medie intorno all'uno; ma è per questa vittoria che l'Olanda accede alla finalissima con la Svezia.

La finale tra Svezia e Olanda vede ancora una volta un match spettacolare tra Blomdahl e Jaspers: un alternarsi di set vinti tra i due e alla fine 3-2 per lo svedese, con medie di entrambi intorno al due; l'altro incontro tra Burgman e Nilsson è interrotto al 5° set, quando Nilsson fa le sei carambole che matematicamente assegnano la vittoria alla Svezia. Trionfo dunque per la Svezia, grazie soprattutto ad un Blomdahl in forma strepitosa: è il sesto titolo personale, in equipe, per Blomdahl che, per la cronaca, aveva vinto due volte lo stesso titolo nel 1987 e nel 1991 in coppia con suo padre Lennaert.

Il miglior risultato individuale è di Blomdahl, con tutti gli incontri vinti e media di 2.067 (la migliore media è però di Jaspers con 2.171). I due lussemburghesi e i montenegrini sono agli ultimi posti con medie inferiori a 0.600.


Dettagli risultati e statistiche:
Lista giocatori partecipanti pdf
Composizione gironi eliminatori pdf
Risultati gironi eliminatori pdf
Risultati fase finale pdf
Classifica finale pdf



Veduta dall'alto dell'arena di Viersen, sede di gioco
anche per la prossima edizione del Mondiale a squadre



 Home page | Mappa del sito | Cookie Policy - Estesa © Copyright 2003 - 2021 Tutti i diritti riservati.
powered by dBlog CMS ® Open Source